- sito in costruzione -

( è ancora interessante visitare il mio vecchio, ma ancor, valido sito sulle orchidee)

visita il mio blog: https://leorchideeditorelli.blogspot.it/

nuovo articolo sulle MILTONOPSIS 

leggi il mio nuovo articolo sulla coltivazione dei CYMBIDIUM

sono on line questi miei articoli:

AERIDES

Bletilla

Coelogyne


impollinazione in situ del Cypripedium calceolus


le mie note sulla più rara orchideea endemica italiana, la Liparis loeselii

NB: la colonia descritta in questo mio vecchio articolo ( sito Inghiaie in Trentino) si è nel frattempo ESTINTA per la scelta molto discutibile del servizio biotopi della Provincia Autonoma di Trento che ha deciso qualche anno fa di non far sfalciare più la zona in cui cresceva la Liparis loeselii, provocandone l'estinzione!

 

impariamo a fertilizzare

dove svelo anche l'inganno, diciam così, della formulazione, come espressa in NPK, nei fertilizzanti commercializzati in Italia...

 


questa è una Pleione maculata, di origine cinese. E' fiorita alla fine dell'autunno 2007

Paphiopedilum barbigerum, piccolo e bellissimo paphio cinese.....(autunno 2007)

 

 

dopo diversi anni dalla semina mi è fiorita x la prima volta questa Coelogyne ( primavera 2007)

ho incrociato Coelogyne speciosa ( da Bali) x Coelogyne mooreana ( dal Vietnam)

il fiore è davvero bellissimo!!

( le macchioline scure sui petali sono dovuti alla Botrytis cinerea, un fungo che prospera con l'umidità invernale.. )

fiorisce almeno due volte all'anno !!

 

----------------------------------------------------------------

 

Cymbidium erythraeum

Cymbidium erythraeum fu descritto da Lindley nel 1859 sulla base di una raccolta effettuata da Hooker nel Sikkim. E' spesso erroneamente chiamato Cymbidium longifolium. Si tratta di una bella specie che fiorisce tra ottobre e novembre, caratterizzata da foglie lunghe e strette e da psedobulbi più piccoli che nelle specie consimili; il fiore ha i petali e i sepali molto stretti e macchiati di bruno, mentre il bel labello è bianco, macchiato di rosso-bruno. Cresce in Nepal, Sikkim, Assam, Birmania, Yunnan e Sichuan. E' interessante anche per la sua fioritura autunnale, rara nei Cymbidium.

Si distingue dal simile Cymbidium irioides, che ha però fiori con sepali e petali molto più larghi, labello giallastro, macchiato di rosso e le foglie molto più larghe.

Cymbidium iridiodes

 

se ti interessano altre notizie sulla classificazione e sulla coltivazione dei CYMBIDIUM

puoi leggere questo mio vecchio articolo e questo molto nuovo: cymbidium

 

 

Brassavola nodosa a Roatàn (Honduras) - estate 2004

 


Basilisco sulla Brassavola

Simpatica rock iguana, sempre a Roatàn

 


 

Le orchidee di BIANCA PEZZATTI